Il Lavoro di Tesi potrà essere svolto anche presso aziende in Italia o all’estero. Essa sarà svolta sempre sotto la diretta e piena responsabilità di un Docente dell’Area Didattica di Ingegneria dell’Università Federico II di Napoli (le procedure di assegnazione del tesista al Relatore sono precisate nel Regolamento Didattico del Corso di Studi) e potrà, eventualmente, avvalersi della correlazione di un Tutor Aziendale. Le procedure di assegnazione del Tutor Aziendale sono regolate dal Regolamento Didattico del Corso di Studi nonché da Specifiche Convenzioni.

Le ulteriori attività formative prevedono di norma 3CFU per ulteriori conoscenze linguistiche e 9 di tirocinio. Tuttavia, in accordo con l’ordinamento del corso di laurea, lo studente potrà richiedere di spendere al massimo 6 CFU per ulteriori conoscenze linguistiche, al massimo 3 CFU per abilità informatiche e telematiche, al massimo 12 CFU per tirocini formativi e di orientamento, al massimo 3 CFU per altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lavoro.
Studenti non in possesso della certificazione di conoscenza di una lingua dell’Unione Europea almeno a livello B2 hanno l’obbligo di spendere 3 dei 12 CFU previsti per ulteriori attività formative nella forma di ulteriori conoscenze linguistiche. Studenti in possesso di attestato di inglese livello B2 al momento dell’immatricolazione possono chiedere il riconoscimento di 3 dei 12 CFU previsti per ulteriori attività formative nella forma di Ulteriori Conoscenze linguistiche. Le ulteriori conoscenze possono essere acquisite mediante tirocinio intramoenia o tirocinio extramoenia. Quest’ultimo é svolto presso aziende, centri di ricerca o altri enti pubblici e/o privati e mira ad acquisire conoscenze specialistiche con affiancamento a personale impegnato in attività di progettazione, produzione e gestione di impianti di produzione o di ricerca al fine di avere un primo approccio con il modo lavorativo.
Il tirocinio intramoenia può essere svolto presso laboratori di ricerca dell’ateneo al fine di acquisire conoscenze specialistiche con l’affiancamento al personale docente e ricercatore nella conduzione di attività di ricerca e sviluppo. In tutti i casi l’attività può essere propedeutica al lavoro di tesi e l’assolvimento di tali compiti deve essere certificato attraverso l’acquisizione del modello AC controfirmato dal docente responsabile dell’attività di tirocinio o dal relatore della Tesi di Laurea.

I 15 CFU di insegnamenti a scelta autonoma possono essere scelti fra:

  • Insegnamenti di tipologia 2 presenti al primo anno in indirizzi diversi da quello prescelto, insegnamenti presenti nelle Tabelle B1, B2, B3, insegnamenti della Tabella C (approvazione automatica del piano di studi)
  • Insegnamenti erogati presso la Scuola Politecnica o corsi svolti in ambito ERASMUS (previa approvazione del piano di studi).

Scarica il file della guida dello studente (pdf)

(*) Legenda delle tipologie delle attività formative ai sensi del DM 270/04 (vedi).

Indirizzi: Aeronautica - Fluidodinamica/Propulsione - Spazio

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Aerospaziale
Classe delle Lauree Magistrali in Ingegneria Aerospaziale e Astronautica LM-20 – A.A. 2021-2022
I Anno
Insegnamento o attività formativa
CFU SSD Tip. Ambito disciplinare Propedeuticità
I Semestre
Attività formative affini/integrative a scelta dello studente (nota a) 9 ING-IND/13
oppure
MAT/05
4  Attività affini/integrative  
Insegnamento caratterizzante obbligatorio nell'indirizzo 9 da ING-IND/03
a ING-IND/07
2  Ingegneria Aerospaziale  
Insegnamento caratterizzante obbligatorio nell'indirizzo 9 da ING-IND/03
a ING-IND/07
2  Ingegneria Aerospaziale  
II Semestre
Attività formative affini/integrative a scelta dello studente (nota a) 6 ING-IND/35
oppure
SECS-S/02
4  Attività affini/integrative  
Insegnamento caratterizzante obbligatorio nell'indirizzo 9 da ING-IND/03
a ING-IND/07
2 Ingegneria Aerospaziale  
Insegnamento caratterizzante obbligatorio nell'indirizzo 9 da ING-IND/03
a ING-IND/07
2 Ingegneria Aerospaziale   
I o II Semestre
Attività a scelta autonoma dello studente (nota c) 0≤A≤15   3    
II Anno
 I o II Semestre
Attività formative curriculari a scelta dello studente (due insegnamenti da 9 CFU da tabella relativa all’indirizzo, nota b) 18 da ING-IND/03
a ING-IND/07
2  Ingegneria Aerospaziale  
Attività formative curriculari a scelta dello studente (due insegnamenti da 6 CFU da tabella relativa all’indirizzo, nota b) 12 da ING-IND/03
a ING-IND/07
2  Ingegneria Aerospaziale  
Attività a scelta autonoma dello studente (nota c) 15-A   3    
Ulteriori attività formative (nota d) 12   6 Art. 10 comma 5, lettera d  
Prova finale (nota e) 12   5    

 

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Aerospaziale
Classe delle Lauree Magistrali in Ingegneria Aerospaziale e Astronautica LM-20 – A.A. 2021-2022
Tabelle Attività Formative a Scelta
Tabella A Primo Anno - Attività formative affini/integrative di tipologia 4, a scelta dello studente
Tabella B1 Secondo Anno - Attività formative curriculari di tipologia 2, a scelta dello studente
Tabella B2 Secondo Anno - Attività formative curriculari di tipologia 2, a scelta dello studente
Tabella B3 Secondo Anno - Attività formative curriculari di tipologia 2, a scelta dello studente
Tabella C Attività formative consigliate per la scelta autonoma dello studente, Tipologia 3

Il soddisfacimento delle condizioni indicate nelle note da a) ad e) rappresenta un piano di automatica approvazione per il quale lo studente deve dare alla Segreteria, nei tempi previsti per la presentazione dei Piani di Studio dai regolamenti didattici, solo la comunicazione dell’indirizzo scelto (“Aeronautica”, “Fluidodinamica/Propulsione” o “Spazio”); soluzioni diverse possono essere seguite dietro presentazione di un piano di studi individuale, alla Segreteria Studenti dell’Area Didattica di Ingegneria della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base, esclusivamente nei termini stabiliti dai Regolamenti Didattici. La Commissione di Coordinamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale si riserva di decidere sulla loro approvazione o meno sulla base, come stabilito dalle norme di legge, di una chiara motivazione espressa dall’allievo.
Va, infine, evidenziato che, in tutti i casi, un esame potrà essere sostenuto solo dopo che il relativo corso sia erogato nell’Anno Accademico di presentazione del Piano di Studi.

Un insegnamento da 9 CFU nel primo semestre e un insegnamento da 6 CFU nel secondo semestre, nell’ambito delle attività formative affini/integrative di tipologia 4, da scegliere fra quelle indicate nella Tabella A.